Ti svelo i due segreti di ethereum per il 2017

Parleremo spesso del progetto ethereum su blockchaintop, come sapete si tratta della blockchain più eccitante e avanzata che attualmente esista. La cosa che rende davvero speciale ethereum è il team di sviluppo il quale è orientato all’innovazione portata all’estremo.

Bisogna essere chiari, questo atteggiamento porta con se dei rischi, ethereum da un certo punto di vista è il contrario di bitcoin il quale è per natura conservativo, prudente e dunque necessariamente lento nello sviluppo. I due approcci portano con se rischi e benefici la cosa importante è conoscerli prima di decidere le strategie di investimento.

Detto questo ora vi svelo cosa riserva il 2017 per etherum, o meglio le due cose veramente importanti che nasceranno nei prossimi 11 mesi:

1- ZoE (Zcash on Ethereum): Il protocollo di Zcash su Ethereum per permettere transazioni realmente anonime.

Non è un segreto che i team che stanno dietro a Ethereum e Zcash si stimino e lavorino insieme, Vitalik Buterin più volte ha affermato che sta lavorando (intendendo la fondazione ethereum) ad una integrazione della crittografia di Zcash ( zk-SNARKS ) questo articolo di Coindesk ne descrive lo stato dell’arte.

Come sapete tranne che per alcune eccezioni il mondo delle criptovalute vive su blockchain trasparenti dove mittente, destinatario e quantità di denaro sono leggibili su un registri pubblico da tutti. Zcash pare sia riuscito a costruire un algoritmo che riesca a nascondere questi 3 elementi e contemporaneamente a dare la prova crittografica che ogni transazione è legittima e che la blockchain sia integra.

Zcash ad oggi sembrerebbe inattaccabile da cui l’interesse per integrarne gli algoritmi su ethereum. Se questa integrazione avesse successo sarebbe possibile fare transazioni del tutto anonime anche su questa blockchain il che costituirebbe senza dubbio un enorme valore aggiunto.

2- Casper (il PoS sicuro su Ethereum) la seconda grande sfida del 2017 per ethereum si chiama Casper, ovvero una rivoluzione che porterebbe il sistema di mining di ethereum da un algoritmo Proof of Work ad uno Proof of Stake. Attualmente il limite maggiore del mining Proof of Work (quello di bitcoin e di eteherum attuale) è il consumo di energia elettrica che porta ad una naturale centralizzazione del mining in punto caldi dove l’energia elettrica costa poco o nulla (ci sono anche altri fattori ma questo è il principale).

E dunque il PoW mining si centralizza in alcune nazioni chiave in particolare per bitcoin, la Cina, creando una pericolosa situazione in cui il governo cinese potrebbe arrecare danni all’ecosistema chiudendo le sue mining farm.

Con il PoS (proof of stake) il problema andrebbe a risolversi alla radice permettendo il minimg da ovunque e senza un hardware dedicato. E tuttavia ad oggi non sono stati ancora scoperti algoritmi PoS sicuri quanto gli algoritmi PoW.

La fondazione Ethereum da sempre lavora per un PoS innovativo e sicuro e pare che entro la fine del 2017 il nuovo protocollo verrà implementato. Se Casper avrà successo ethereum avrà un significativo vantaggio competitivo su tutte le altre criptovalute.

Ecco qui cari amici. Questo riserva ilo 2017 per ethereum, anzi queste sono solo le portate principali.

 

Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco