Sorridi: tre nuovi fattori "bullish" arrivano direttamente dalla Cina!

Sorridi: tre nuovi fattori “bullish” arrivano direttamente dalla Cina!

La Cina e l’Asia in genere sono da sempre il mercato piu’ influente sulle quotazioni di bitcoin e le altre criptovalute.

Quando l’economia cinese ristagna (come in questo periodo) anche gli acquisti sulle cripto calano.

Per ragioni diverse, lo yuan influenza allo stesso modo gli acquisti delle cripto, che in questo caso vengono usate come bene rifugio da acquistare in caso di forti svalutazioni della valuta nazionale.

Il miglior modo quindi di tentare delle previsioni a breve e a lungo termine sulle quotazioni di bitcoin e le altre cripto, è capire cosa succede in Cina.

In un articolo precedente avevamo inquadrato l’attuale discesa di bitcoin nello sfondo piu’ ampio della ridotta capacità di spesa dei Cinesi.

La causa di questa recessione di breve-medio termine è stata la messa al bando, da parte del governo, dei meccanismi di credito facile usati dai Cinesi per avere una leva sui consumi.

Molti Cinesi avevano anche investito sulle aziende che emettevano questo credito selvaggio. Di conseguenza la chiusura dal giorno alla notte di queste società ha polverizzato in alcuni casi i risparmi di una vita di questi investitori.

La stretta sul credito sta avendo ripercussioni in tutta l’economia cinese, portando per la prima volta a una riduzione dei consumi sia sugli asset da investimento (titoli di borsa e criptovalute) che sui beni materiali.

Il dato che piu’ di tutti è emblematico di questa recessione è il calo delle vendite di auto. Un fenomeno che non si era mai visto da quando, negli anni ’80 del secolo scorso, la Cina aveva inaugurato questa industria sul proprio territorio.

La recessione cinese pero’ precede un radioso futuro…

Nella mentalità di noi europei, una recessione è un evento traumatico e distruttivo.

In un paese in forte espansione economica come la Cina, è al contrario un semplice incidente di percorso, o meglio, una necessaria crisi di crescita.

Cosi’ infatti la vede il governo, che, contrariamente al solito, durante questa recessione sta evitando di operare salvataggi di stato nei confronti dei settori economici fondamentali, allo scopo di aumentarne la competitività tagliandone i “rami secchi”.

Il modo migliore di far capire a noi occidentali questa fondamentale diversità della Cina che rende cosi’ “tranquillo” il governo è fornire i dati demografici sui “millennials” che abitano nel paese.

Come sappiamo, nella vecchia Europa i “millennials”, cioè i giovani nati fra gli anni ’80 e il 2000, sono minoritari rispetto al resto della popolazione.

In America al contrario sono piu’ numerosi dei “baby boomers” (la generazione del ’68), ma hanno un potere d’acquisto notevolmente ridotto rispetto ai loro predecessori.

In Cina invece i “millennials” al tempo stesso:

  • sono piu’ numerosi dei baby boomers
  • hanno un potere d’acquisto molto superiore

Le proiezioni demografiche ci dicono che il potere d’acquisto dei millennials cinesi raddoppierà nel 2020 rispetto al 2015, raggiungendo circa 24 trilioni (milioni di miliardi) di dollari: piu’ dell’intero PIL americano del 2018.

Di conseguenza, i consumi in Cina aumenteranno del 55% nel 2020 (raggiungendo la ragguardevole cifra di 6,5 trilioni di dollari); una cifra di poco superiore all’aumento che avverrà in India nel 2025 (circa 4 trilioni).

Per il 2030, dunque, l’Asia nel suo insieme rappresenterà il 60% della capacità di consumo dell’intero pianeta, superando Europa e Nord America, che avevano raggiunto questo risultato nel lontano 2010.

Questo dato è molto piu’ importante della tanto attesa quotazione di bitcoin nella borsa americana, perché si tratta di un fattore “fondamentale”, per dirla in termini tecnici, cioè un elemento che sta alla base dell’economia.

Dato che bitcoin e le altre cripto al momento sono dei semplici “asset”, piu’ simili a delle “merci” che a delle monete in corso, l’aumento inevitabile del potere d’acquisto cinese e asiatico è un supporto macroeconomico importantissimo che non mancherà di produrre effetti positivi reali e duraturi sulle quotazioni (come è già avvenuto nel recente passato).

Ma ultimamente sono venuti alla luce altri due fattori capaci di accelerare questi effetti positivi.

Vediamoli in dettaglio…

La nascita di un mercato dei futures “sano” sta avvenendo non solo in Occidente, ma anche in Asia

Anzitutto, cosa intendiamo per “mercato sano”, quando parliamo di futures?

Intendiamo il fatto che nel settore cripto non si stanno facendo gli stessi errori che furono fatti ad esempio nel mercato dei metalli preziosi.

Invece di inondare il mercato di futures legati solo alle quotazioni del sottostante e privi di un reale legame con esso, nel mercato cripto si sta adottando un sistema diverso.

La tanto attesa apertura di Bakkt, la piattaforma con cui il NYSE (la borsa di New York) quoterà per la prima volta bictoin assieme agli altri titoli di borsa, ha un elemento molto positivo che non verrà mai abbastanza sottolineato.

Bakkt infatti quoterà bitcoin sotto forma di futures. Ma si tratta di futures legati a un reale deposito e custodia del sottostante, cioè di bitcoin.

In altre parole, grazie a questa corretta impostazione dei futures, il NYSE non sarà mai il teatro di manipolazioni simili a quelle che avvengono nell’ormai famigerato London Bullion Market, dove milioni di futures non legati a oro fisico, ma solo alle quotazioni di esso, vengono scambiati ogni giorno falsando di 100 volte il prezzo del sottostante.

Ma c’è di piu’…

La buona, ottima notizia è che presto un future analogo, correttamente impostato, nascerà anche in Asia!

Mark Lamb, il co fondatore di Coinfloor, la famosa piattaforma di trading per cripto britannica, sarà il direttore esecutivo di una nuova società che verrà fondata a Hong Kong e sarà sostenuta da nomi importanti come Roger Ver e la Trading Technologies International Inc.

La società, chiamata CoinFLEX, offrirà futures denominati in Bitcoin, Bitcoin Cash e Ethereum, fornendo una leva fino a 20 volte sul sottostante.

Il dato importante è che questi futures saranno impostati come quelli di Bakkt, cioè saranno legati a depositi reali delle criptovalute sottostanti.

La speranza è che CoinFLEX inizi a fare concorrenza alla gigantesca piattaforma asiatica BitMex, che attualmente quota futures “di carta”, cioè non legati a depositi di sottostante, togliendone un po’ di ossigeno e dirottando l’enorme mercato asiatico sul suo prodotto piu’ sano.

Ecco invece il secondo e ultimo elemento positivo…

Arriva un nuovo stimolo monetario dalla Banca Centrale Cinese

Anche se il governo ha deciso di lasciare che la recessione tagli i rami secchi nell’economia reale cinese, non vuol dire che non stia correndo ai ripari per uscire velocemente da questo empasse.

Ecco quindi che la People’s Bank of China (PBoC) sta per entrare in pompa magna con uno stimolo monetario di 880 miliardi di yuan (circa 116 miliardi di dollari) per “incoraggiare il credito bancario e stimolare la stagnante economia interna”.

La mossa è in controtendenza rispetto al restringimento monetario in corso in occidente e promette percio’ di creare una svalutazione dello yuan che fa comodo al governo anche nel contesto dell’attuale guerra commerciale con gli USA.

Come già spiegato nel nostro precedente articolo, gli acquisti cinesi sulle cripto vengono stimolati sia dall’aumento del potere d’acquisto che dalla svalutazioni dello yuan (per ragioni diverse, ovviamente).

E in questo momento la Cina si sta attrezzando per suscitare entrambe le cose.

Non potrebbe esserci una prospettiva migliore per le criptovalute nei prossimi mesi e anni!

Resta in contatto con noi per seguire da vicino questi sviluppi importanti…

L’economia reale conta piu’ di qualsiasi altra cosa nel mercato delle criptovalute, e noi siamo fra i pochi a seguire il settore da questa particolare angolazione…

Se non lo hai ancora fatto, iscriviti gratis qui per ricevere i nostri prossimi articoli direttamente via email!

Il team di BlockchainTop News

>
Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco