Il mondo è sempre piu' favorevole alle criptovalute

Il mondo è sempre piu’ favorevole alle criptovalute

Aggiungiamo sempre nuove bandierine sulla mappa mondiale, ogni volta che un nuovo paese legalizza le criptovalute.

Ormai sanno tutti che il Giappone è cripto-friendly e abbiamo già parlato qui di Germania, Svizzera e Unione Europea.

Tutti sanno che anche la Corea sta per legalizzare, mentre questo altro articolo getta una nuova luce sulla situazione in Cina.

Qui invece parleremo di Israele, un paese dai volumi di scambio non trascurabili nelle operazioni di trading.

La Corte Suprema di questo paese ha infatti emesso un’ordinanza giudiziaria temporanea che vieta a una banca di ostacolare le attività di cambio valuta fiat – criptovalute di una piattaforma di trading specializzata in queste transazioni.

La decisione della Corte Suprema è stata descritta come “precedence-setting, “, cioè tale da stabilire un precedente giuridico secondo il quale le banche in Israele non potranno limitare arbitrariamente i conti associati al mercato delle criptovalute.

La banca destinataria dello specifico provvedimento è la Leumi Bank, che aveva congelato i conti della piattaforma israeliana Bits of Gold col solito pretesto di contrastare attività di riciclaggio.

Ma una volta che la Corte ha potuto accertare che da 5 anni  a questa parte non vi era stata in Bits of Gold alcuna attività illegale di questo tipo, è stato possibile stabilire il principio che le attività di una piattaforma di trading non possono essere congelate a priori.

La Corte infatti non ha certo voluto annullare il diritto di una banca a prendere provvedimenti di fronte a concrete attività di riciclaggio.

Ha soltanto affermato il principio che una banca è un ente giuridico come altri e come tale non puo’ agire preventivamente contro altre entità giuridiche come se avesse una giurisdizione speciale su di esse.

Un conto è accertare reali attività illecite e prendere i dovuti provvedimenti per proteggere se stessi o i propri clienti.

Tutt’altra cosa è danneggiare un concorrente senza alcun motivo, attribuendosi finalità, diritti e competenze che appartengono a governi, magistratura e organismi preposti al controllo di un settore.

Dal punto di vista strettamente giuridico, questa sentenza risulterebbe ineccepibile in qualsiasi sistema giudiziario; e certamente la Corte Suprema non l’ha emessa allo scopo di “sponsorizzare” le criptovalute.

Tuttavia sappiamo come funzionano le cose, quando in un paese le istituzioni si coalizzano contro un certo settore.

Purtroppo in tali casi la perdita di obiettività e una certa partigianeria inizia a farsi strada, rischiando di forzare alcuni diritti elementari presenti in quel paese.

Il fatto che in Israele cio’ non sia avvenuto è certamente dovuto alla professionalità dei giudici della Corte, ma un po’ è anche un segno del fatto che questo paese non ha imboccato la strada dello scontro frontale contro il settore delle criptovalute.

Al contrario,  Israele sta elaborando le sue linee guide/" 2639 rel="nofollow" target="_self">guida per la regolamentazione delle cripto, entro le quali, come affermato dall’autorità fiscale israeliana, le cripto saranno tassate come beni di proprietà.

Dal canto loro, anche le ICO avranno una loro regolamentazione da parte dell’Israeli Securities Authority, l’autorità che si occupa di regolamentare i mercati finanziari del paese.

Anche qui dunque tutto procede con regolarità verso la legalizzazione delle valute digitali.

Penso che, a dispetto di quanto riferiscono i media ufficiali, le criptovalute sono tutt’altro che odiate da molti paesi che contano e che questi ultimi stanno provocando una sorta di reazione a catena, spingendo nuovi paesi nella stessa direzione.

Sono certo percio’ che il 2018 sarà l’anno della legalizzazione in molte altre parti del mondo.

Il team di BlockchainTop News

 

  • […] Il mondo è sempre piu’ favorevole alle criptovalute proviene da BlockChain […]

  • >
    Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

    Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

    NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

    Questo campo è obbligatorio
    Immettere un indirizzo e-mail valido
    Spuntare questa casella per proseguire
    Selezionare un valore dall'elenco
    Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

    Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

    NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

    Questo campo è obbligatorio
    Immettere un indirizzo e-mail valido
    Spuntare questa casella per proseguire
    Selezionare un valore dall'elenco