Il grande ribasso di bitcoin è tra noi

Il grande ribasso di bitcoin è tra noi

Come avevo spiegato a dicembre in questo articolo, dal 2016 bitcoin si è mosso a rialzo con un andamento di tipo parabolico.

Nell’articolo avevo spiegato tutte le caratteristiche di un rialzo parabolico e alla fine avevo anche promesso che se le cose sarebbero cambiate, avrei avvisato in tempo tutti i lettori.

Come promesso quindi, è giunto il tempo di segnalare significativi cambiamenti nella parabola di bitcoin.

Nella figura qui sotto mostro l’ipotesi che la parabola di bitcoin si sia rotta e che questa rottura potrebbe presentare analogie con la rottura di una precedente parabola risalente al 2013:

La freccia rossa in alto nella figura mostra la probabile rottura attuale, mentre il cerchio rosso al centro evidenzia la rottura della parabola del 2013.

Se l’analogia col 2013 è corretta, la dimensione del ribasso di bitcoin, dopo la rottura della parabola, potrebbe essere compresa tra – 50 e – 80%.

Questo vuol dire che bitcoin potrebbe ritracciare fino a 4000-3000 dollari prima di riprendere un nuovo rialzo.

Per avere qualche conferma nei prossimi giorni di questa affermazione, o al contrario, per smentirla, possiamo considerare il grafico giornaliero di bitcoin:

La figura mostra, tra due linee nere parallele, un canale ribassista di sei settimane.

Se bitcoin romperà il canale al di sopra del massimo raggiunto il 6 gennaio, vorrà dire che il trend rialzista è ancora intatto e che la parabola è in grado di proseguire.

Al contrario, una rottura al di sotto del canale confermerebbe l’ipotesi della fine della parabola.

Una analisi piu’ fine dell’andamento di bitcoin ce la propone Peter Brandt con una sua personale lettura delle bande di Bollinger:

Nel grafico sopra, l’andamento di bitcoin è compreso da tre curve blu: la banda inferiore e superiore di Bollinger (linee con un tratto piu’ sottile) e in mezzo la media mobile (con un tratto piu’ spesso).

Ogni volta che la curva inferiore e quella superiore di Bollinger si espandono (ancora meglio se bitcoin si pone sopra la media mobile), c’è un segnale rialzista.

Quando invece le due curve tendono a convergere (meglio ancora se bitcoin scende sotto la media mobile), c’è un segnale ribassista.

Nel grafico, tutte le linee rosse verticali sono segnali, ribassisti o rialzisti.

Le prime sei linee rosse da sinistra sono segnali rialzisti, mentre le ultime due a destra sono segnali ribassisti.

Le linee verticali blu indicano invece il termine del segnale, rialzista o ribassista che sia.

Come si vede nel grafico, l’ultima linea rossa (segnale ribassista) è in corrispondenza di un’evidente divergenza delle due linee blu di Bollinger (bitcoin intanto era già sceso al di sotto della media mobile).

Il segnale del termine di questa fase ribassista (quindi una linea blu verticale) si avrebbe se le due curve di Bollinger dovessero iniziare a convergere nuovamente.

Un esempio che fa capire meglio come funziona, si vede dal grafico di ethereum:

In questo grafico vediamo che anche ethereum ha rilasciato un segnale ribassista (ultima linea rossa verticale a destra), ma che c’è anche già il segnale terminale di questa fase (ultima linea blu verticale dopo la linea rossa), in corrispondenza proprio di una nuova convergenza delle due curve di Bollinger, anche se ethereum non si è ancora posto al di sopra della media mobile.

Quindi se per ethereum il sistema di Brandt indica che il ribasso potrebbe essere terminato, per bitcoin, non essendoci alcuna linea blu verticale dopo l’ultima linea rossa, non abbiamo ancora alcun indizio sulla possibile fine del ribasso.

Queste sono le considerazioni basate sulle aride statistiche.

Naturalmente, ti terro’ aggiornato su qualsiasi cambiamento significativo della situazione.

Siamo in un momento cruciale che puo’ darci la conferma o la smentita della fine di un lungo rialzo parabolico di bitcoin. Quindi non manchero’ di segnalare qualsiasi importante novità.

In ultimo, desidero fare alcune considerazioni che spero saranno utili per te:

  • ti consiglio vivamente di NON fare operazioni short su bitcoin o su qualsiasi altra criptovaluta. Il motivo puoi leggerlo in questo articolo.
  • il ribasso di bitcoin provoca ribassi anche nelle altre valute? In una certa misura si, perché bitcoin è ancora la valuta digitale piu’ nota ed è ancora usata come valuta di scambio principale (cioè molti, quando escono dai trade in altre criptovalute, le cambiano in bitcoin anziché nel piu’ affidabile e veloce ethereum).
    Pero’ il mercato sta evolvendo. In questo articolo, BlockchainTop ha analizzato la “dipendenza” da bitcoin delle altre valute principali, riscontrando un forte trend che porterà certamente nel 2018 a una maggiore emancipazione da bitcoin. E questo fortissimo ribasso, se dovesse andare come abbiamo ipotizzato verso i 4000 dollari, taglierebbe ancora piu’ velocemente il cordone ombelicale che lega il mercato delle cripto a bitcoin (e sarebbe ora!).
  • il ribasso di bitcoin ci impedirà di investire nelle altre criptovalute, ottenendo gli altissimi profitti a cui siamo abituati? Assolutamente no!!!
    Fin dall’estate scorsa, BlockchainTop aveva già chiuso definitivamente i ponti con bitcoin, attirandosi anche qualche critica da parte dei soliti ingenui abbacinati dai successivi rialzi clamorosi di questa valuta.
    Ma questo non ci ha impedito di ottenere i soliti enormi rendimenti a cui siamo abituati:

La verità è che la lentezza delle transazioni, l’obsolescenza tecnica, l’inutilità pratica di bitcoin sono ragioni piu’ che valide per non usare piu’ questa valuta, sia come scambiatore universale delle altre cripto, sia come riserva di valore (cioè come asset in cui convertire una parte consistente del proprio capitale per avere una forte rivalutazione a lungo termine).

Per entrambi questi usi, la valuta d’elezione ormai non è piu’ bitcoin, ma ethereum.

Ecco perché da tempo BlockchainTop fa usare solo ethereum ai suoi abbonati quando si deve uscire da un trade o comprare una nuova valuta in un’ ICO.

Dal punto di vista dei rendimenti, ora che sembra terminata la sua fase parabolica, credo che sarà ancora possibile fare dei trade di medio termine su bitcoin, usando indicatori come le bande di Bollinger citati prima.

Un segnale terminale del ribasso, sarebbe un ottimo punto di ingresso per un trade a rialzo di medio termine.

Per trade piu’ lunghi o per riprendere a usare bitcoin come riserva di valore, solo una nuova fase di rialzo parabolico potrebbe dare semaforo verde.

In generale pero’, come abbiamo spiegato in questo articolo, il mercato delle cripto è ormai definito da centinaia di progetti, strumenti e settori sempre piu’ complessi che lo rendono del tutto indipendente dal semplice “compra e vendi bitcoin” che una volta sosteneva tutta la baracca!

Piu’ il mercato evolverà in questo senso, piu’ avrai bisogno di investire in modo alternativo a bitcoin, ottenendo rendimenti eccellenti al di fuori di questa angusta visione bitcoincentrica.

Ecco perché, oggi piu’ che mai, hai bisogno di noi per essere aggiornato sulle molteplici alternative a bitcoin, sconosciute alla massa, che si stanno sviluppando proprio adesso e che garantiranno i maggiori rendimenti nel 2018!

Alla tua prosperità!

Beppe Tancredi, per BlockchainTopNews

AVVISO: Il presente articolo rispecchia le opinioni dell’autore, non necessariamente quelle di BlockchainTop.
  • […] Il grande ribasso di b….coin è tra noi proviene da BlockChain […]

  • >
    Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

    Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

    NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

    Questo campo è obbligatorio
    Immettere un indirizzo e-mail valido
    Spuntare questa casella per proseguire
    Selezionare un valore dall'elenco
    Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

    Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

    NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

    Questo campo è obbligatorio
    Immettere un indirizzo e-mail valido
    Spuntare questa casella per proseguire
    Selezionare un valore dall'elenco