Cosa devi assolutamente sapere prima di cambiare da cripto a euro | BlockChain Top

Cosa devi assolutamente sapere prima di cambiare da cripto a euro

Ipotizziamo una persona che ha acquistato anni addietro diversi bitcoin e oggi si ritrova con un controvalore di milioni in euro.

I suoi problemi potrebbero iniziare dal momento in cui decide di farli rientrare dal virtuale al mondo FIAT.

Mettiamo che la persona in questione ha uno stipendio medio di 1500-2000 euro e non ha mai movimentato cifre superiori a 5000 euro.

Se questa persona volesse bonificarsi supponiamo 100.000-500.000 euro, il primo passo da fare sarebbe sicuramente portare la documentazione necessaria a giustificare tale somma alla banca per evitare la SOS.

Ma potrebbe succedere che la banca effettui lo stesso per sua sicurezza la segnalazione SOS.

In caso di segnalazione, basterebbe avere lo storico dei trade e delle transazioni fatti con i propri exchange per ricostruire la propria storia di passaggi tra cripto-cripto-FIAT?

Se la persona è nel mercato delle cripto da diversi anni potrebbe non riuscire a ricomporre le centinaia di operazioni fatte. E questo per vari motivi, quali ad esempio chiusura di un exchange.

Quindi supponiamo abbia solo il 90-95% delle operazioni ricostruite e dimostrabili, ma con dei piccoli buchi.

Ti sottopongo 3 casi possibili…

1 – Lo stato potrebbe ritenere non sufficiente quel 90-95% di ricostruzione.

In tal caso non c’è modo di comporre la disputa. Meglio percio’ prevenire questa possibilità facendo attenzione a dotarsi di un adeguato set informativo man mano che si eseguono operazioni sui propri exchanges. Inoltre è bene scegliere una banca che abbia un’adeguata cultura delle criptovalute, altrimenti non si otterrà alcun risultato.

2 – La banca non fa alcuna segnalazione SOS.

In tal caso la domanda è: bisogna comunque dichiarare tale somma e pagarci delle tasse sopra non essendoci ad oggi una legge che obblighi a farlo?

L’Agenzia delle Entrate per adesso non si è espressa chiaramente, tuttavia spinge per una tassazione al 26%.

Molti esperti ritengono invece  che per adesso l’opzione ZERO TAX possa essere ancora considerata, perché basata sulla interpretazione stringente della Normativa.

Vista percio’ l’incertezza su quale sia la giusta interpretazione, si consiglia di presentare un Tax ruling all’Agenzia per tramite di un professionista valido, al fine di perorare la causa, visto che la risposta che l’Agenzia darà all’interpello sarà valida nominativamente.

L’interpello serve dunque perché la risposta è vincolante per qualsiasi controllo successivo e rende il Contribuente estremamente tranquillo.

Inoltre la presenza di un interpello, migliora i rapporti con la funzione antiriciclaggio del sistema bancario, facilitando la funzione AML.

In altre parole, dopo un interpello concluso positivamente, i prossimi cambi tra euro e cripto fatti dalla stessa persona non creeranno ulteriori problemi.

3 – Il contribuente non ha pagato le tasse sugli euro ottenuto cambiando le sue cripto, ma poco dopo esce la legge definitiva che invece obbliga al pagamento delle tasse.

La legge definitiva, che secondo noi potrebbe uscire in autunno o direttamente nel 2019, molto probabilmente sarà una legge novativa e non interpretativa, quindi non sarà retroattiva.

In ogni caso, se si tratta di somme veramente considerevoli, è sempre meglio rivolgersi ad un consulente che possa accompagnare il trader nell’”atterraggio” in Fiat di tutte le plusvalenze latenti.

Tale assistenza non deve essere solo sul piano fiscale, ma deve coprire tutte le probatiche collegate alle fattispecie fiscali e di antiriciclaggio.

In più il Consulente deve avere dimestichezza col sistema bancario e conoscere le banche che abbiano ben presente la cultura delle criptovalute, al fine di proporre al cliente che vuole effettuare il cambio di valuta l’Istituto più idoneo a recepire la provenienza dei fondi.

>
Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco