Bitcoin, cosa succede? La verità sul ribasso che tutti temono

Preoccupato per bitcoin? Allora non puoi perderti questo articolo, perché ti diro’ tutto cio’ che devi sapere su quanto sta accadendo.

E ti assicuro che dopo averlo letto guarderai questa valuta con occhi completamente diversi!

Prima di iniziare pero’ devo avvisarti che questo articolo tratterà solo uno dei tantissimi aspetti di bitcoin.

L’argomento è molto piu’ vasto di quanto immagini e in questo blog lo stiamo illustrando sotto molti punti di vista.

Ad esempio, se i tuoi pensieri ricorrenti su bitcoin includono la parola “futures” (nel senso del derivato finanziario quotato in borsa), allora rilassati e leggi qui.

Se invece è la parola “bolla” a non farti dormire la notte, fai un bel respiro e assapora questo articolo sulla tua poltrona preferita.

Se infine la tua preoccupazione riguarda il fatto che bitcoin è sceso in pochi giorni da quasi 19,000 dollari a 13,000, allora continua a leggere, perché questo articolo riguarderà proprio la quotazione di questa valuta.

E, ripeto, ti daro’ una visione di bitcoin che non hai mai avuto prima!

L’andamento parabolico di bitcoin e il suo significato pratico

Iniziamo col dire che sotto l’aspetto della quotazione, bitcoin è un fenomeno piuttosto raro in borsa, ma non al punto da essere completamente sconosciuto.

Al contrario, rappresenta un modello molto ben studiato nell’analisi tecnica.

Per farti un esempio, la quotazione di bitcoin è un po’ simile a una stella cometa.

La cometa di Halley è visibile dalla terra ogni 74-79 anni, ma questa sua rarità non implica che le sue caratteristiche non siano mai state studiate.

Alcuni storici dicono che questo corpo celeste era già conosciuto nel 467 avanti Cristo! Quindi l’umanità ha avuto quasi duemila anni di tempo per comprenderne tutti gli aspetti.

Allo stesso modo, la rara tipologia a cui appartiene la quotazione di bitcoin non è qualcosa di strano per l’analisi tecnica, ma anzi appartiene ad un modello statistico ben noto che si chiama incremento parabolico. 

Trovare in borsa un asset che si muove con un incremento parabolico è un po’ come trovare una pepita d’oro in un giacimento.

I cercatori d’oro possono passare anni a scavare incontrando tante pietre che “somigliano” all’oro.

Ma alla fine, quando sottopongono tutti questi reperti a un saggio chimico, solo una volta ogni tanto qualcuno di questi si rivela essere oro autentico.

Allo stesso modo, molti pensano che un andamento parabolico vuol dire semplicemente un aumento di prezzo clamoroso.

La verità invece è che tanti asset hanno aumenti di prezzo fuori misura, ma non per questo la loro quotazione appartiene alla rara specie degli incrementi parabolici.

Nel campo delle criptovalute, non è certo bitcoin l’unico ad avere incrementi di prezzo assurdi.

I rendimenti pazzeschi sono anzi la norma nelle cripto, ma solo in bitcoin procedono con un incremento parabolico.

Detto questo, prima di capire perché a noi interessa cosi’ tanto l’andamento parabolico di bitcoin, permettimi di fare qualche premessa un po’ scolastica…

Le due forze antagoniste della parabola di bitcoin

Come si studia anche a scuola, la parabola è l’immagine grafica di un’equazione di secondo grado.

A sua volta, l’equazione di secondo grado non è che è un modo un po’ difficile per dire che c’è una situazione in cui due forze differenti che normalmente andrebbero ognuna per i fatti suoi, per qualche ragione si accaniscono su uno stesso fenomeno, cercando ognuna di portarlo nella propria direzione senza riuscirci.

Le azioni combinate di queste due forze antagoniste e incapaci di prevalere l’una sull’altra, produce questo andamento parabolico sul corpo o sul fenomeno che ha la sfortuna di trovarsi in mezzo a loro.

L’esempio piu’ usato a scuola è la parabola verso il basso di un proiettile.

Se butti un proiettile da un palazzo, questo viene spinto giu’ dalla sola forza di gravità.

Ma se dal palazzo spari lo stesso proiettile con una pistola, la forza propulsiva creata dallo scoppio, che spinge il proiettile in orizzontale, inizia a combinarsi con la forza di gravità che spinge verso il basso.

E finché le due forze si accaniscono sul povero proiettile, la direzione di quest’ultimo non è piu’ una semplice caduta verticale, ma una combinazione delle direzioni delle due forze…quindi una parabola verso il basso, appunto.

Per fortuna, la parabola di bitcoin, a differenza di quella del proiettile, va verso l’alto, non verso il basso.

Ma è anche lei determinata da due forze antagoniste che in questo caso sono:

  1. da un lato, il continuo ingresso di nuovi capitali che comprano questa valuta (forza che va verso l’alto)
  2. dall’altro, le vendite effettuate su questa valuta ogni volta che si ha una accumulazione eccessiva verso l’alto da parte della forza precedente (forza che va verso il basso)

Il fatto che la parabola di bitcoin va verso l’alto, ci dice che fra le due pero’, la forza principale è la forza 1.

Cio’ vuol dire che i continui nuovi acquisti (forza 1) influiscono in modo costante su bitcoin, mentre per ora le vendite (forza 2) sono piu’ che altro un effetto temporaneo della stessa forza 1.

Infatti, ogni volta che la forza 1 aumenta di velocità e produce un rapido ed eccessivo rialzo su bitcoin, crea una ghiotta occasione di rendimento a breve termine per gli speculatori, che vendono le loro quote (forza 2).

Ma trattandosi solo di vendite speculative di breve, queste si fermano una volta che il rendimento desiderato è stato raggiunto.

La forza 1 invece per ora rappresenta una spinta all’acquisto molto piu’ strutturale e continua, i cui aspetti abbiamo spiegato in dettaglio in questo articolo e che sarebbe lungo ripetere di nuovo qui.

Come abbiamo detto, è proprio questo il motivo per cui la parabola ha una direzione verso l’alto (mandando cosi’ bitcoin molto vicino ad atterrare sulla luna, tanto per usare una metafora).

Ma non è questo il vantaggio principale di studiare la parabola di bitcoin.

A me infatti non interessa tanto sapere che bitcoin è maledettamente rialzista.

Questo lo avevo già capito senza l’aiuto dell’algebra.

Mi interessa invece sapere se c’è un modo per “misurare” i periodici ribassi di bitcoin, a volte cosi’ profondi, e per capire quando sono del tutto “normali” e quando invece devono iniziare a preoccuparmi seriamente…

E qui davvero lo studio della parabola di bitcoin ci fornisce un valido aiuto….

La formula segreta per capire se un ribasso in bitcoin è normale oppure no

Abbiamo infatti detto che la forza 2 della parabola è solo un effetto secondario della forza 1.

Per tale motivo, la forza 2 presenta una interessante caratteristica che non abbiamo ancora discusso: la regolarità.

Proprio questa regolarità dei ribassi di bitcoin sono l’arma segreta che voglio svelarti.

Arma segreta per fare cosa?

Pensaci un attimo…

Preferisci subire i ribassi cosi’ forti di bitcoin senza avere niente a cui aggrapparti, oppure sarebbe meglio per te sapere che questi ribassi sono regolari, cioè hanno sempre la stessa ampiezza, con uno schema che si ripete identico a se stesso?

Secondo me il secondo caso è assai preferibile, non credi?

Conoscendo infatti l’ampiezza dei ribassi “fisiologici” di bitcoin, potresti facilmente accorgerti quando questi ribassi iniziano ad andare troppo oltre la loro normale ampiezza.

E in quel caso, potresti seriamente iniziare a pensare che la parabola di bitcoin potrebbe cambiare direzione (costantemente verso il basso, invece che verso l’alto) e usciresti cosi’ in tempo dal tuo investimento senza subire danni.

Per capire quindi se il ribasso di oggi è fisiologico, confrontiamolo con l’ultimo grande ribasso, avvenuto il 22 settembre scorso e che avevamo discusso in questo articolo:

Come si vede dall’immagine di allora, anzitutto il ribasso di settembre aveva un’ampiezza simile a quella del ribasso precedente di luglio.

In secondo luogo, possiamo notare che la discesa di bitcoin a settembre si è fermata sopra il supporto creato dai massimi precedenti di giugno-luglio (linea nera piu’ spessa).

Infine, l’unione del minimo di luglio e quello di settembre ha creato la base del nuovo sviluppo parabolico di questa valuta (linea nera sottile).

Ora, confrontiamo questi dati con quanto è successo ieri:

L’ampiezza del ribasso iniziato da 19,000 dollari del 17 dicembre e terminato a 13,000 circa del 22 dicembre è stata del 46%, perfettamente in linea coi ribassi precedenti (linea rossa).

Il massimo di 11,000 dollari del 29 novembre ha fatto da supporto al ribasso di dicembre (linea nera sottile).

Infine, l’unione del minimo a circa 9,300 dollari del 30 novembre e quello del 22 dicembre formeranno la base del successivo progresso parabolico (linea nera piu’ spessa).

In pratica, la parabola di bitcoin finora ha mostrato sempre queste tre regolarità:

  • l’ampiezza (intorno al 40-50%)
  • usa i massimi precedenti come supporto dei ribassi successivi
  • usa il minimo precedente come perno su cui ruota la curva successiva della parabola

Finché i ribassi di bitcoin rispetteranno queste tre regolarità, potrai essere abbastanza sicuro che saranno ribassi fisiologici che non hanno il potere di invertire la parabola verso l’alto.

Perché trovare un asset con andamento parabolico è come trovare un tesoro

Il fatto pero’ che bitcoin continui a seguire un andamento parabolico, ci dice anche qualcos’altro

Abbiamo detto che trovare un asset la cui quotazione ha un andamento parabolico è come trovare una pepita d’oro.

Il paragone è piu’ stringente di quanto pensi.

Infatti una quotazione parabolica ha degli aspetti che non troverai in nessun altro asset:

  • Il primo aspetto è che in genere, le parabole non finiscono tanto presto
  • L’altro aspetto è che i tuoi rendimenti saranno molto superiori a quelli che potesti fare con degli asset “normali”.
  • L’ultimo aspetto è che finché dura, la parabola ti “perdona”, nel senso che la forza a rialzo è cosi’ forte che anche se fai degli errori di ingresso o di uscita, puoi sempre aspettare dei forti rialzi per recuperare e dei forti ribassi per rientrare, senza che nel quadro generale la tua capacità di rendimento ne venga intaccata.

Esaminando altri esempi di parabole famose, come quelle dei metalli preziosi e del NASDAQ (bolla delle dot.com anni ’90) vediamo che sono durate dai dieci ai venti anni:

Cio’ vuol dire che in bitcoin hai ancora un bel po’ di spazio a rialzo, prima che tutto finisca.

E che in tutto questo tempo potrai avere rendimenti che forse, data la rarità delle parabole, non potrai mai piu’ ottenere per il resto della tua vita.

Dire “parabola” è come dire “bolla”, ma questo non è un male…

Nell’ultimo ultimo grafico qui sopra puoi vedere che il NASDAQ ha avuto un movimento parabolico durante la bolla delle dot.com (finita col picco all’inizio dell’anno 2000), mentre il successivo forte rialzo, che dura fino a oggi e occupa tutta la destra del grafico, pur essendo maggiore del rialzo precedente, non ha un andamento parabolico.

Una dimostrazione in piu’ che “parabola” non vuol dire semplicemente “forte e lungo rialzo”, ma segnala sempre la presenza di due forze, di cui una prevale costantemente sull’altra.

In tutti i casi considerati (preziosi e NASDAQ), la forza predominante della parabola è stata un costante accumulo di capitali, mentre la forza antagonista piu’ debole non è stata altro che le vendite speculative seguite dopo ogni forte rialzo, esattamente come abbiamo detto per bitcoin.

Ma detta in altre parole, queste due forze antagoniste non sono altro che le componenti di una bolla

Ancora una volta, percio’, il discorso ci porta alla bolla di bitcoin, che è l’argomento di uno degli articoli che ti avevo consigliato all’inizio (precisamente questo).

Come puoi vedere ancora dai grafici delle parabole (cioè delle bolle) storiche (oro, argento e NASDAQ), dopo averti regalato per anni i rendimenti piu’ alti mai realizzati, anch’esse prima o poi sono finite, e non si è trattato di una fine piacevole…

Ma questo è un argomento sufficiente per rinunciare a investire in bitcoin?

Non possiamo qui riprendere ancora la questione di quanto sia o non sia conveniente investire in una bolla (siamo ormai alla fine della nostra chiacchierata e non ci sarebbe spazio).

Ma ti consiglio vivamente di rileggere quell’articolo, che ti spiega perché non solo è possibile investire in una bolla con pochi rischi, ma anche perché non puoi farne a meno, dal momento che le bolle sono un fenomeno ricorrente nell’economia ed è pura follia pensare di evitarle per sempre.

Inoltre, se la cosa puo’ consolarti, , noi monitoriamo costantemente l’andamento di questa bolla e siamo perfettamente in grado di dirti se il prossimo grande ribasso sarà ancora una volta “normale” o al contrario il primo segnale di qualcosa di pericoloso per bitcoin.

Se quindi sei investito in questa valuta o pensi di investirci ora, questo articolo ti ha già fornito un metodo quasi infallibile per giudicare se un ribasso in bitcoin è pericoloso o no.

Ma se vuoi essere proprio in una botte di ferro, avvantaggiandoti del nostro costante monitoraggio del fenomeno, non puoi permetterti di perdere i nostri articoli gratuiti.

Ne va letteralmente della tua vita finanziaria!

Percio’ fatti un favore, se non lo hai ancora fatto, iscriviti gratis qui per ricevere comodamente via email i nostri prossimi articoli!

Alla tua prosperità!

Beppe Tancredi, per BlockchainTopNews

AVVISO: Il presente articolo rispecchia le opinioni dell’autore, non necessariamente quelle di BlockchainTop.

 

 

2 commenti

  1. Francesco

    3 settimane fa  

    Ok


  2. Fabrizio

    1 settimana fa  

    Complimenti molto dettagliato


Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco