Quanto si guadagna realmente con bitcoin e le altre criptovalute?

In questo articolo avevamo discusso il rischio di investire in criptovalute, spiegando il concetto di “rischio asimmetrico”.

Facendo un confronto con i normali asset ad alto rendimento, come immobili e futures, l’articolo dimostrava che le criptovalute permettono di ottenere rendimenti simili (se non superiori) mettendo a rischio un capitale cento volte inferiore!

Ma quanto sono in pratica questi rendimenti?

È possibile fare degli esempi concreti di quanto si può ottenere investendo in criptovalute e in quanto tempo?

In BlockchainTop, il nostro servizio di trading in valute digitali, segnaliamo ogni giorno ai nostri abbonati le nuove criptovalute su cui investire e siamo perfettamente in grado di darti degli esempi basati su dati reali.

Proviamo ad esempio a seguire un nostro abbonato che si è iscritto a febbraio 2017 nel nostro servizio e vediamo a che punto è ORA il rendimento del suo capitale investito.

Come abbiamo appena detto, con le criptovalute si possono ottenere rendimenti elevatissimi anche con un capitale di partenza molto basso.

Perciò ipotizziamo che il nostro abbonato abbia investito solo 5000 dollari (visto che i prezzi ufficiali sono in dollari, usiamo questa valuta come esempio) e vediamo ad oggi, dopo 3 mesi, di quanto è aumentato questo piccolo capitale iniziale.

A febbraio, appena entrato in BlockchainTop, il nostro abbonato ha comprato bitcoin e ethereum, le due valute di base che usiamo sia per guadagnare dal loro aumento di valore, sia per usarle come mezzo di scambio per comprare tutte le altre criptovalute.

Bitcoin e ethereum infatti sono come il dollaro e l’euro. Sono valute universali che permettono di comprare poi tutte le altre valute digitali.

A febbraio bitcoin valeva una media di 1080 dollari, oggi ne vale 4000 circa (+270%).

Mentre ethereum valeva in media 12.50 dollari e oggi ne vale 300 (+1500%).

Ipotizziamo che l’amico abbia seguito i nostri consigli e abbia comprato le seguenti valute per fare trading:

  • ethereum
  • bitshares
  • augur
  • litecoin
  • bitcoin

Tra marzo e agosto (quindi dopo appena 6 mesi circa), questi trade si sono conclusi (quindi il nostro abbonato ha ricevuto i nostri “alert” di uscita ed ha venduto ottenendo dei rendimenti).

I risultati li abbiamo riportati in questa tabella nell’area riservata dei nostri abbonati (hai la possibilità di dare una sbirciatina qui):

Questi rendimenti sono stati ottenuti con sole 9 operazioni effettuate con molta calma (per ogni trade, un acquisto e poi la vendita a distanza di uno o più mesi) e con una durata di investimento brevissima (in media, il capitale resta investito dai 2 ai 5 mesi per ogni valuta).

Per ora escludiamo Edgeless e Gnosis dal nostro calcolo, perché si riferiscono a un tipo di investimento diverso dal trading e di cui parleremo fra poco.

Quindi, al netto del 913,99% di Edgeless e del 323,83% di Gnosis, consideriamo come rendimento totale dei trade quello fatto da tutte le altre valute, che sommato dà il 894%.

Mettiamo che il nostro abbonato ci abbia investito solo 3.000 dollari dei suoi 5000. Ora si ritroverebbe con un guadagno di 5.340 dollari (considerando che il rendimento medio delle 5 valute sia stato 894%/5, quindi 178%).

Quindi il suo capitale totale (che all’inizio era di 5.000 dollari) ora sarebbe costituito da 3000 + 5340 di guadagno+ 2000 non investiti =  10.340 dollari.

Come dicevo, il calcolo è molto approssimativo, perché dovremmo tener conto anche della rivalutazione delle valute usate come moneta di scambio per questi trade (cioè i bitcoin o gli ether usati per comprare e vendere bitshares e augur).

Per ammortizzare eventuali effetti dovuti al cambio, la tattica migliore secondo me è di usare queste valute universali anche come riserva di valore.

Abbiamo detto spessissimo ai nostri abbonati che secondo noi è ethereum la migliore riserva di valore, rispetto a bitcoin.

Mettiamo dunque che il nostro abbonato si sia trovato d’accordo con la nostra opinione e abbia comprato ethereum non solo per fare il trade riportato nella tabella sopra, ma anche per proteggere il suo piccolo capitale con una efficace riserva di valore.

Ad esempio, al di là dei suoi 3000 dollari usati per fare i trade, avrebbe potuto investire altri 1.000 dollari dei suoi 5000 totali in ethereum.

Come riportato all’inizio dell’articolo, se avesse comprato degli eth a febbraio li avrebbe pagati in media 12,50 dollari.

Quindi con 1000 dollari avrebbe comprato 80 eth.

Ad oggi, i suoi 80 eth valgono circa 300 dollari, quindi se li cambiasse ora in dollari, otterrebbe 24.000 dollari.

Proprio così. I suoi 1000 dollari oggi sono diventati 24.000…non è un errore di stampa!

Perciò a quanto ammonterebbe il suo capitale totale, se consideriamo anche il suo piccolo tesoretto usato come riserva di valore?

Abbiamo: 3.000 dollari investiti + 24.000 dollari della riserva di valore + 1.000 non investiti + 5.340 ottenuti coi trade = 33.340 dollari.

Questo sempre in soli 6 mesi

Lo so, per gli standard a cui sei abituato (e a cui ero abituato anch’io prima di scoprire le valute digitali), questo sarebbe già un risultato eccezionale…

Invece no…

Un risultato del genere, nel mondo delle criptovalute, è meno di zero

Finora infatti, che tu ci creda o no, abbiamo appena sfiorato la reale potenzialità di questi strumenti.

Prima di continuare, inizio col dirti questa sorprendente verità…

Le criptovalute non ti servono solo per fare ottimi guadagni…

Le criptovalute ti servono per farti diventare ricco.

C’è una bella differenza tra fare ottimi guadagni e diventare ricco, non credi?

Il miglior modo per spiegarti questa differenza è completare l’esempio del nostro ipotetico abbonato, considerando quella piccola parte del suo capitale che non era ancora stata investita, cioè quei miseri 1.000 dollari.

A questo punto ti chiederai: che differenza potranno mai fare 1000 dollari rispetto ai rendimenti che abbiamo già ottenuto investendo ben 4000 dollari?

Tutta la differenza di questo mondo, rispondo io, se vengono investiti nelle ICO!!!

ICO? Che roba è un’ICO?…

L’ICO è l’arma segreta delle criptovalute. Quel qualcosa che nessun trader, nessun esperto, nessuna newsletter è mai ancora riuscita a trasmettere a una comunità di abbonati.

Quel qualcosa a cui solo BlockchainTop finora può farti partecipare, centuplicando…si, centuplicando il valore dei soldi che ci investi!

ICO sta per “Initial Coin Offer” e indica l’immissione sul mercato di una nuova criptovaluta.

Diversamente da quanto avviene nella borsa azionaria, prima che una nuova valuta venga immessa nel mercato si può partecipare a una pre-asta (l’ICO, appunto) dove compri la valuta a un prezzo che quasi sempre è fino a dieci-venti volte inferiore alla sua quotazione ufficiale successiva.

Le ICO richiedono velocità e riflessi pronti nell’acquisto (proprio come nelle aste tradizionali) e perciò sono difficili per chi non è esperto.

Ultimamente le cose sono diventate talmente difficili che ai nostri abbonati abbiamo dato uno speciale “reservation contract” per permettere loro di entrare in un colpo solo, nei primi istanti dell’asta, battendo sul tempo gli altri partecipanti.

Il reservation contract non è che un “indirizzo” automatico, una specie di robot intelligente, a cui gli abbonati hanno con tutta calma inviato i loro eth (l’asta usava eth come valuta di scambio) e che, quando l’asta è iniziata, ha “sparato” in automatico questi eth nei primi istanti, senza che gli abbonati abbiano dovuto partecipare materialmente all’ICO.

In seguito, al termine dell’asta, il “robot” ha reinviato in modo selettivo a ciascun abbonato l’esatto controvalore nella nuova valuta degli eth che aveva usato per comprarla.

Ovviamente, per poter avere questo smart contract BlockchainTop ha dovuto inviare i suoi consulenti presso i creatori dell’ICO (e del progetto che ci sta dietro).

Ma questa non è per noi una novità.

Infatti, vista la quantità di valute digitali che nascono ogni mese (la cui stragrande maggioranza sono degli imbrogli o dei progetti poco realizzabili), noi partecipiamo solo alle ICO dove i nostri consulenti possono partecipare ai lavori e condividere tutte le informazioni sul progetto e sulla sua attuazione nel tempo.

In questo caso perciò abbiamo potuto constatare che la struttura dell’ICO era talmente selettiva che quasi certamente sarebbero potuti entrare solo in pochi.

Per fortuna, i rapporti fra i nostri consulenti e i creatori dell’ICO erano talmente stretti da renderci capaci di chiedere e ottenere il reservation contract che ha consentito ai nostri abbonati di essere fra questi pochi fortunati!

Ma venendo al nostro esempio, cosa sarebbe successo al nostro ipotetico abbonato se avesse partecipato coi suoi 1000 dollari a una ICO?

Per rispondere a questa domanda, torniamo alla nostra tabella e prendiamo in considerazione le due valute che avevamo scartato prima: Edgeless e Gnosis, le due valute che sono state oggetto di altrettante ICO a cui abbiamo partecipato:

Complessivamente, il rendimento delle due valute è stato pari al 1234%, che diviso per due dà un rendimento medio del 617%.

A questo rendimento devi aggiungere la rivalutazione avuta nel tempo della valuta con cui erano stati comprati edgeless e gnosis durante l’ICO, cioè ethereum.

All’epoca delle due aste, ethereum valeva tra i 12 e i 50 dollari (facciamo una media di 30 dollari).

Quando invece le due valute sono state rivendute, in cambio nuovamente di ethereum, (tra maggio e luglio) quest’ultima valeva in media 200 dollari (vedi le quotazioni qui).

Quindi al 617% ottenuto dall’ICO devi aggiungere il 560% ottenuto dalla rivalutazione di ethereum, con un guadagno complessivo del 1170%!

In questo caso, considerando entrambi i rendimenti, i nostri 1000 dollari arriverebbero a 23.400!

Proprio così!

Considera quanto è potente l’ICO rispetto a un semplice trading in queste valute.

Mentre col trading i 3.000 dollari del nostro abbonato hanno fruttato “solo” 5.340 dollari, con quei miseri 1000 dollari ne ha ottenuti all’ICO 23.400!

E se avesse investito non 1.000, ma 10.000 dollari nell’ICO?

Ora avrebbe già 117.000 dollari in un colpo solo…

Ecco cosa intendevo, dicendo che l’ICO non è un semplice investimento molto redditizio, ma è piuttosto un mezzo capace di renderti realmente ricco!

Quindi, riassumendo, le criptovalute hanno ben 3 enormi potenziali che possono trasformare anche un capitale iniziale molto basso in un asset capace di trasformare il tuo tenore di vita in qualcosa che non hai mai potuto immaginare.

I 3 potenziali sono:

  1. i rendimenti del trading, assolutamente fuori misura rispetto a qualsiasi altra forma di trading, sia coi futures che con le opzioni… (in un anno, puoi come minimo moltiplicare per 8 il capitale investito)
  2. l’aumento intrinseco di valore delle due valute “universali” (btc e eth) che hanno ormai polverizzato anche l’oro in termini di rendimento (e il cui valore potrà aumentare di 1000 volte in pochi anni)
  3. l’arma segreta delle ICO, che combina rendimenti inconcepibili con una altrettanto inconcepibile rapidità di realizzo (diciamo che tre ICO all’anno possono moltiplicare per 30 il capitale investito).

Ma non tutti sono ancora in grado di sfruttare appieno questi aspetti.

Il trading in criptovalute si sta affermando un pò in tutto il mondo e forse puoi già trovare sistemi di trading automatico o qualcuno che ti spedisce dei segnali operativi.

Ma solo noi di BlockchainTop siamo in grado di darti in modo completo questi 3 enormi potenziali, nessuno escluso, grazie a un lavoro instancabile di ricerca sul campo e di collaborazione fianco a fianco con i team migliori che lavorano ai progetti più importanti nella blockchain.

Il mondo delle criptovalute è ancora piccolo e le cose si vengono a sapere…

Posso garantirti che fino ad oggi, al massimo puoi trovare in giro degli esperti capaci di darti dei segnali “per sentito dire” (a volte anche riguardo alle ICO), senza avere realmente le “mani in pasta” nei progetti che stanno dietro alle migliori criptovalute disponibili.

I nostri consulenti invece girano il mondo per collaborare con i tecnici che creano materialmente queste valute digitali.

E’ una cosa del tutto diversa…

Le ICO a cui partecipiamo, sono in parte opera nostra, non sono un semplice “sentito dire”…

Se vuoi conoscere più da vicino la nostra comunità di esperti e vedere come lavorano, partecipando soprattutto ai guadagni stratosferici dei nostri abbonati, non hai che da sottoscrivere un abbonamento mensile a BlockchainTop, l’unico servizio al mondo con cui investi in progetti reali, non nel “sentito dire”.

Con questo ti saluto e spero di vederti presto nella nostra area riservata!

Alla tua prosperità!

Il team di BlockchainTop

PS.: se vuoi solo “fare una prova”, puoi fare un abbonamento mensile interamente rimborsabile entro 30 giorni. Praticamente non rischi nulla!

7 commenti

  1. Gabriele

    3 settimane fa  

    Salve, è da un po che vi seguo e mi piacerebbe abbonarmi.

    La cifra da investire è decisa dall’investitore?

    Sapete se sarebbe possibile effettuare questo genere di investimenti con l’utile di una società di capitali italiana? In teoria si potrebbe vestire l’utile generato, mentre quello derivato dalle criptovalute non sarebbe tassato

    Cosa succede se (non so se realmente possa accadere, ma può succedere di tutto) una criptovaluta scompare?

    Il vostro servizio è disattivabile in qualsiasi momento?

    Grazie delle risposte che vorrete riservarmi


    • Cristoforo Admin

      3 settimane fa  

      rispondo nell’ordine alle domande (molto interessanti in realtà):
      1. la cifra da investire è decisa dall’investitore. Noi forniamo nell’alert una indicazione per orientare meglio questa decisione. Sulla base della rischiosità della valuta, indichiamo che percentuale del capitale secondo noi andrebbe investita. La decisione finale però spetta alla singola persona.

      2. gli utili derivanti dai cambi di valuta (sia valuta tradizionale che valuta digitale) non sono tassati. Bisognerebbe perciò chiedere al commercialista di instaurare una contabilità chiara per dimostrare questi cambi di valuta. Sicuramente si tratta di una novità e non ci sono già dei modi standard per fare tutto questo. Però vale la pena elaborare un piano fiscale di questo tipo che possa risultare chiaro per l’agenzia delle entrate. Magari il commercialista potrebbe prendere un appuntamento col direttore dell’ufficio locale dell’agenzia delle entrate e farsi spiegare il modo migliore per fare tutto questo.

      3. se una valuta scompare, scomparirà l’ammontare in quella valuta che avevi nella tua piattaforma o nel tuo wallet. Cioè perderai tutto ciò che avevi in quella valuta. Per evitare questo rischio bisogna investire in valute ben conosciute. Ad esempio ethereum presto verrà adottata da Microsfot, Mastercard e qualche altro centinaio di multinazionali e istituti finanziari e governativi. Difficile che tutti questi progetti legati a ethereum svaniscano da un giorno all’altro. Bitcoin (che tutti pensano sia solida e affidabile) è stata invece a rischio di sparizione in questi mesi estivi, grazie al disaccordo fra i suoi sviluppatori, che non hanno saputo affrontare in modo unanime il problema delle dimensioni dei blocchi (quindi della crescente lentezza delle transazioni) e hanno finito col creare due valute diverse, ognuna con la sua propria soluzione al problema dei blocchi. Finché questa situazione non era stata superata, i nostri abbonati, dietro nostra indicazione, hanno dismesso bitcoin come valuta di riserva, proprio per evitare perdite. Allo stesso modo, tutte le altre valute che segnaliamo ai nostri abbonati devono avere progetti solidi alle spalle. Progetti costantemente monitorati da noi (e parlo di un monitoraggio sul campo. Cioè andiamo periodicamente nelle sedi dei vari team di queste valute e tocchiamo con mano il lavoro che fanno). Quindi quando vediamo che un progetto non va avanti, diamo il segnale di uscita dalla valuta ben prima che questa sparisca dai listini (c’è una valuta, bitcrystals, che stiamo monitorando in questo modo e per la quale abbiamo deciso di dare un limite al team. Se entro un periodo da noi fissato il team di bitcrystal non farà gli sviluppi che ci aspettiamo, daremo il segnale di uscita ai nostri abbonati, anche se la valuta continuerà a stare sul mercato. Quindi non aspettiamo certo l’ultimo momento per uscire).

      4. si può annullare l’abbonamento comodamente nella propria area riservata (e si può chiedere il rimborso entro 30 giorni. Il rimborso viene fatto real time sulla carta di credito).
      Spero di essere stato chiaro. Nel caso, non esitare a chiedere ulteriori chiarimenti.


  2. Drago82

    2 settimane fa  

    Un ottimo servizio costituito da persone preparate ed affidabili. Ad un prezzo irrisorio…
    Consiglio l’abbonamento comprensivo di forum… utile per capire tante sfaccettature
    Provare per credere!


  3. Luigi

    2 settimane fa  

    Buongiorno! Il piccolo capitale da investire nelle monete tipo ethereum, dove si investe materialmente? Cioè si va in banca e si chiede di comprare tot ethereum? O ci sono “negozi” on line o fate voi da “venditori”?


    • Admin

      2 settimane fa  

      si scambiano euro in criptovalute inviando gli euro su piattaforme apposite, come The Rock trading o Kraken. Se sai già usare le normali piattaforme di trading online, non hai problemi a usare anche queste.


  4. Matteo

    1 settimana fa  

    Buongiorno, è possibile delegare qualcuno a svolgere i compiti di compravendita al posto mio?
    Grazie


    • Admin

      1 settimana fa  

      non con il nostro servizio


Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco