Analisi tecnica criptovalute del 2 maggio 2018 | BlockChain Top

Analisi tecnica criptovalute del 2 maggio 2018

Prima di entrare nell’analisi di dettaglio delle due criptovalute presentate questa settimana, crediamo sia utile visualizzare un grafico che in modo sintetico raggruppa quattro tra le criptovalute con più storia equamente pesate. Stiamo parlando di Bitcoin, Ethereum, Ripple e Litecoin. Il segnale tecnico che emerge ci pare decisamente incoraggiante in ottica prospettica, falsa rottura verso il basso e rottura successiva verso l’alto.

Waves Eur

Tra le small crypto currency che stanno fornendo i segnali di risveglio più concreti questa settimana citiamo Waves (WAV). La creatura del 2016 di un altro geniale sviluppatore russo, Sasha Ivanov, ad inizio aprile quando ha ritestato il minimo di inizio novembre a 2.75. Quel livello deve aver invogliato i compratori a mettere da parte i dubbi con una reazione talmente vigorosa da raddoppiare il valore di Waves.

Tanti i segnali tecnici che dovrebbero supportare uno scenario long anche per le prossime settimane. In primis il Macd, tornato sopra la linea dello zero ed al di sopra della linea del segnale. In seconda battuta il superamento della media mobile a 50 giorni, abile spartiacque di supporti e resistenze negli ultimi sei mesi.

Infine il superamento di quota 5 Eur per Waves; questo livello tecnico è importante in quanto ha contenuto ogni velleità di Waves fino a novembre 2017 per poi arginare i cali fino a marzo 2018.

Segnali concreti di forza che dovrebbero portarci almeno a 6.75 dove si posiziona il 38.2% di ritracciamento di Fibonacci, ma siamo convinti che potremo andare anche oltre. Questo sembra infatti essere il messaggio del RSI tornato in ipercomprato. Come si dice in gergo ipercomprato chiama ipercomprato, ovvero il raggiungimento di questo tipo di livello (sopra 70) è un segnale di forza e non di debolezza con la linea verticale di dicembre a testimoniare come il meglio potrebbe ancora arrivare.

EOS Usd

La vera rivelazione dell’anno nel mondo delle criptovalute è rappresenta da EOS. Toccato un minimo di 3.90 il 18 marzo EOS è letteralmente decollata chiudendo venerdì scorso sopra i massimi storici di gennaio 2018 e toccando quota 23 Usd.

EOS è nata nel 2017 ed è basata su un nuovo tipo di blockchain che supporta grandi volumi di transazioni al secondo e non prevede commissioni. Assomiglia in parte ad Ethereum offrendo la possibilità di produrre smart conctracts, ma anche a Ripple consentendo transazioni tra valute diverse senza passare attraverso il Dollaro. Con un poderoso rialzo che ha più che quintuplicato il prezzo in poco più di un mese, EOS occupa ora il quinto posto al  mondo per capitalizzazione avendo scalzato nettamente prima Litecoin e poi Cardano.

Tra le valute principali EOS è praticamente l’unica ad aver recuperato (ed ora superato) i massimi storici, un vero e proprio smacco per coloro che da mesi parlano di bolla sulle criptovalute ormai scoppiata e possibilità di corposi guadagni ormai ricordo del passato.

EOS è stata l’esatta dimostrazione che non è così ed ora gli investitori temono di rimanere scottati entrando sui massimi storici.

In questi casi le strategie possono essere di due tipi. O si entra sulla forza (e quindi già ora sulla rottura della resistenza) o si attende un return move correttivo verso la precedente resistenza ora supporto.

Osservando il Macd la sensazione è che un massimo finale ancora non è stato visto e che quella in corso rappresenti un’onda 3 estesa di un nuovo bull market. Ovviamente non possiamo sapere quando si fermerà questo toro scatenato anche se la corposa correzione del 30 aprile sembra segnare uno stop temporaneo nel rialzo. A  22.50 infatti le due gambe rialziste ottobre – gennaio e marzo – maggio si sono eguagliate in ampiezza e questo sembra rafforzare l’idea di un consolidamento. La media mobile a 10 giorni di 16 rappresenta quindi il livello di ingresso più aggressivo per gli speculatori.  Chi invece vuole aver margini maggiori di profitto potenziale può provare ad attendere un livello tra 13 e 14 dove si posiziona il 50% di tutta la gamba rialzista di aprile

>
Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco