2018: l’anno della conquista

Eravamo appena entrati nel 2017 e bitcoin per la prima volta toccava i 1000 dollari di quotazione.

…Un avvertimento che i parrucconi e i vecchi cortigiani del sistema non capirono…

Cosi’, durante la prima metà dell’anno bitcoin, assieme alle altre cripto, inizio’ la sua vertiginosa ascesa, nel silenzio dei media, che porto’ la sua quotazione a 4000 dollari.

Ma ancora non bastava per far aprire gli occhi a chi non voleva vedere.

Ora che siamo alla fine dell’anno e bitcoin viene citato persino nei telegiornali, migliaia di persone hanno finalmente realizzato che c’è qualcosa di grosso in ballo…

…e si stracciano le vesti per aver perso uno dei piu’ grandi guadagni della loro vita.

Se infatti all’inizio del 2017 avessero investito in bitcoin, ora avrebbero realizzato un guadagno del 1500%!!

Ormai, a cose fatte, i tuoi consulenti finanziari non possono piu’ nascondere i rendimenti sfacciati che avresti ottenuto in questo settore.

Ma con i primi hedge fund (per la verità già piu’ di 120) e i primi derivati di borsa legati al prezzo di bitcoin, ancora una volta ti stanno distogliendo dal cuore di questa rivoluzione.

E’ come se ti dicessero: “metti un po’ soldi in bitcoin e tutto andrà bene. Intanto, continua a dormire…”.

Vogliono ritardare il piu’ possibile il momento in cui vedrai faccia a faccia questa rivoluzione che è arrivata fino a te e non riesci piu’ a ignorare.

Una rivoluzione fra le piu’ veloci e inarrestabili della storia.

E che continua a svilupparsi sotto il nostro naso…

Nel 2017 infatti è stato creato velocemente un ecosistema (cioè un sistema di strumenti e applicazioni ad uso di migliaia di nuovi utenti) che ha permesso il passaggio dalla “conoscenza all’azione” nel campo delle criptovalute.

In pratica, vuol dire che grazie a tantissimi nuovi strumenti di uso quotidiano, le persone che nel 2016 erano venute a conoscenza di bitcoin e le altre valute digitali, hanno potuto passare all’azione nel 2017, cioè iniziare a investire e fare transazioni sempre piu’ facili e veloci con queste stesse valute.

Il risultato è stato un incredibile aumento di capitali che ha incrementato le quotazioni delle principali criptovalute con una velocità e una ampiezza che nessun altro asset al mondo ha mai conosciuto.

Questo è accaduto nel 2017…

Ora ti svelero’ cosa succederà nel 2018, l’anno in cui questa rivoluzione conquisterà in modo permanente l’economia globale.

Il 2018 infatti segnerà una seconda fase cruciale di questa rivoluzione.

Sarà cioè l’anno del passaggio dall’azione all’adozione delle criptovalute.

L’azione, abbiamo visto, indica il primo contatto nel 2017 di milioni di persone nel mondo con le criptovalute.

Un contatto generico, basato su semplici compravendite e transazioni da una mano all’altra, senza altra funzione che quella di accumulare valore o realizzare rendimenti.

L’adozione invece, che potrebbe avvenire nel 2018, è qualcosa di piu’ concreto.

Si tratta dell’uso di una criptovaluta legato a uno specifico prodotto o servizio.

Tanto per fare un esempio, un conto è usare la valuta Monetha per fare trading (azione), un altro è usare Monetha secondo lo scopo per cui è stata creata, cioè fare acquisti nella rete commerciale online progettata dal team (adozione).

Tutti i progetti legati alle criptovalute che nel 2017 erano stati avviati grazie ai cospicui finanziamenti ottenuti con le ICO, nel 2018 inizieranno a essere operativi.

E si tratta di centinaia di nuovi prodotti e servizi che verranno usati da un numero crescente di persone in tutto il mondo…pronte ad adottare le criptovalute come moneta di scambio.

Sono questi prodotti e servizi che permetteranno una sempre maggiore adozione delle criptovalute, trasformandole da semplici asset da investimento a vere e proprie valute.

Chi sa qualcosa di economia dovrebbe aver capito dove voglio andare a parare…

Siamo agli inizi di un vero e proprio sistema economico parallelo a quello ufficiale.

E’ come scoprire l’America e creare una valuta di scambio per tutti quelli che arrivano nel nuovo continente.

E poi scoprire un’America 2 e fare lo stesso.

Poi con un’America 3 e cosi’ via…

Gli economisti hanno studiato le fasi che portano all’affermazione di una nuova valuta in un nuovo sistema economico:

  • All’inizio, viene messa alla prova la capacità della valuta di conservare il valore ad essa legato.

E questo, per le criptovalute, è accaduto e accade ancora con lo sviluppo di sempre maggiori transazioni e investimenti, esplosi nel 2017, che ne mettono alla prova la tenuta in termini di valore.

  • Poi, la nuova valuta inizia ad essere usata come reale valuta di scambio di beni e servizi.

Cosa che potrebbe accadere nel 2018, una volta che migliaia di persone inizieranno a usare i prodotti e servizi innovativi per cui le criptovalute erano state pensate.

Il 2018 sarà dunque l’anno in cui i nuovi “continenti” che nel 2017 erano stati “scoperti” su internet verranno popolati e adotteranno le loro rispettive monete di scambio.

E le monete che useranno saranno tutte le criptovalute che nel 2017 avevano superato la prova nel preservare il loro valore.

Tutti questi nuovi “continenti” sono in realtà i nuovi servizi e prodotti che diventeranno di uso comune.

E non si tratta di prodotti e servizi qualsiasi.

Parliamo di prodotti e servizi che usano la blockchain per modificare radicalmente le nostre azioni quotidiane.

Transazioni bancarie o immobiliari, registrazioni di rogiti o di dati anagrafici, scambi di prodotti di uso quotidiano, emissione di obbligazioni o vendite di beni, creazione di banche dati e molto altro…

Praticamente tutto cio’ che noi facciamo ogni giorno senza rendercene conto, potrà un giorno essere fatto con l’uso della blockchain.

E dal momento che la blockchain è un sistema piu’ sicuro, efficiente, equo e flessibile dei sistemi tradizionali, non c’è ad oggi nessuna grande azienda, nessuna banca, nessuna istituzione privata o governativa di una certa importanza che non stia sperimentando il modo di passare tutte le proprie attività sulla blockchain.

Capisci la portata di tutto cio’?

Ecco perché ti dicevo che investendo in bitcoin non sei ancora entrato nel cuore di questa rivoluzione

Non si tratta qui di fare un po’ di soldi, per giunta in una valuta come bitcoin, che ha solo un valore basato sulla consuetudine, ma non ha una reale funzione pratica e non verrà scambiata in alcun nuovo servizio o prodotto legato alla blockchain.

Qui si tratta di capire la storia che si svolge sotto i nostri occhi e come potrà cambiare le nostre vite dal punto di vista economico.

Se tu avessi saputo in anticipo che le macchine a vapore avrebbero conquistato il pianeta, non avresti investito subito in questo settore?

Se tu avessi potuto prevedere che Gutenberg aveva inventato il modo in cui l’umanità avrebbe trasmesso il sapere per i successivi 7 secoli, non avresti comprato tutte le stamperie in circolazione?

Se tu avessi saputo che l’umanità non avrebbe potuto fare a meno dei cellulari, non ti saresti aggiudicato le azioni della Nokia il primo anno della loro quotazione in borsa?

Sono rari i momenti della storia in cui abbiamo l’occasione di investire in qualcosa che verrà adottato da tutta l’umanità. 

E ci troviamo proprio in uno di questi momenti…

Pensa all’enormità della cosa: non parliamo di un buon prodotto che sfonderà per qualche anno da qualche parte nel mondo.

Parliamo dell’umanità intera, della civiltà del futuro e dei prossimi due secoli, almeno….

…E bitcoin, lo specchietto per le allodole con cui il sistema finanziario ora vuole darti un contentino, non sarà piu’ l’elemento essenziale di questa rivoluzione.

Ci sono già le prove…

Ad esempio, guarda nella tabella qui sotto come le altre criptovalute si stanno finalmente “emancipando” da bitcoin:

Le curve qui rappresentate mostrano l’andamento della “forza relativa” (relative strenght, il famoso RSI che tutti i trader conoscono) di bitcoin rispetto a 4 criptovalute (eth, ltc, xrp e dash).

Come si vede, già nella primavera-estate scorsa bitcoin aveva iniziato a perdere la sua forza rispetto alle altre valute.

Poi, fino a dicembre scorso il fenomeno è stato surclassato dall’improvvisa corsa al bitcoin dovuta alle notizie sempre piu’ pressanti della creazione di nuovi strumenti finanziari “ufficiali” (fondi e futures legati alla quotazione di questa valuta).

Ma ora che il fenomeno speculativo ha perso vigore, la forza di bitcoin ha ripreso a scendere, ripercorrendo questa tendenza di fondo che nel 2018 sarà ancora piu’ evidente.

Un altro modo di vedere il fenomeno è notare nel corso del tempo come si sono rivalutate le altre cripto rispetto a bitcoin:

Se nel 2016 per comprare 1 bitcoin servivano 117 ethereum, nell’ultimo giorno del 2017 ne bastavano 19, cioè l’83% in meno. Lo stesso vale per il fenomenale Ripple (7.587 XRP per 1 BTC rispetto ai 149.928 di fine 2016) e via così anche per le altre principali valute.

Sono i primi segnali di qualcosa che nel 2018 cambierà il volto di questa rivoluzione.

Il mercato delle criptovalute sta maturando.

Le criptovalute verranno sempre piu’ adottate come moneta di scambio e non piu’ solo come strumenti generici di trading.

E piu’ questa tendenza aumenterà, piu’ le criptovalute diverse da bitcoin inizieranno una loro storia economica autonoma, che influenzerà le loro quotazioni in modo molto diverso da ora.

Alcune valute tramonteranno per sempre, perché non sostenute da prodotti e servizi validi.

Altre invece avranno una rivalutazione che le renderà famose quanto e piu’ di bitcoin.

E forse, quando qualcuna di queste approderà sui telegiornali, ci faranno degli hedge fund o dei futures come è accaduto con bitcoin.

E tu ti mangerai le mani, perché il grosso della rivalutazione sarà già passato e il sistema ti lascerà ancora una volta le briciole…

Ora, riflettici un attimo: vuoi proprio che questa storia si ripeta all’infinito?

Quante innovazioni tecnologiche, quante nuove invenzioni del genio umano devono ancora passare prima che tu capisca che il sistema ti terrà sempre lontano dagli incredibili effetti economici che questi eventi producono per i pochi che ne sanno approfittare?

Per fortuna, con le criptovalute, sei ancora in tempo…

Il treno di questa storica rivoluzione dei costumi e delle abitudini umane sta per entrare nella sua seconda, entusiasmante fase, quella della reale adozione da parte di milioni di persone nel mondo…

E questa fase sarà molto lunga, dato che siamo ancora agli inizi, quasi pionieristici, del fenomeno.

Il valore di questi nuovi prodotti e servizi è ancora ben lontano dal manifestarsi nelle quotazioni delle criptovalute.

Eppure, già nel 2017, con il passaggio dalla “conoscenza” all'”azione”, le criptovalute si erano rivalutate enormemente, permettendo ai nostri abbonati di ottenere rendimenti impossibili da realizzare in cosi’ poco tempo con altri asset da investimento (guarda qui sotto i risultati del nostro servizio BlockchainTop):

Cosa pensi che succederà man mano che il mercato diventerà piu’ maturo e le varie criptovalute inizieranno a rivalutarsi per il loro intrinseco valore e non solo per la generica “corsa all’oro” speculativa avvenuta finora?

Dove arriveranno i rendimenti dei nostri abbonati? Sulla luna o su qualche altro pianeta piu’ lontano ancora?

Se vuoi scoprirlo, non ti resta che unirti a noi e lasciarti indietro la massa che ancora crede ai telegiornali e arriverà sempre troppo tardi, quando il grosso dei guadagni se li sarà accaparrati qualcun altro…

Investi in questa rivoluzione secolare, finché sei in tempo!

CLICCA QUI E INVESTI SUBITO SUI NOSTRI ULTIMI ALERT!

Il team di BlockchainTop

PS.: tanto per farti un esempio concreto, guarda nella tabella sopra i rendimenti ottenuti con Edgless, il piu’ tipico esempio di valuta digitale che si sta trasformando sotto i nostri occhi da asset di investimento a valuta vera e propria.

Nota che abbiamo investito in Edgless in ben tre riprese: quando fu fatta l’ICO (febbraio 2017) e prima che venisse approvata la licenza ufficiale che ha permesso al servizio di essere legalmente utilizzato da utenti veri (Edgeless è la valuta di scambio di un Casino basato su una blockchain che impedisce di truccare gli esiti dei giochi online).

Combinando i rendimenti ottenuti (+2506.90%, +208.64%, +352.67%) abbiamo un rendimento cumulato pari al 3068%, che corrisponde a un rendimento medio del 1022% suddiviso fra le tre operazioni.

Ricordo che inizialmente gli investitori erano perplessi perché, per un problema che sarebbe troppo lungo spiegare, la valuta di scambio del Casino, che originariamente doveva essere il piu’ blasonato ethereum, fu poi deciso essere edgless, il token molto meno noto che era stato usato per finanziarsi all’ICO.

Ma i rendimenti ottenuti stanno li’ a dimostrare ancora una volta che non bisogna fermarsi alle valute “blasonate” come bitcoin o ethereum, ma è necessario adeguarsi a questa fase della rivoluzione economica, in cui ogni nuova valuta puo’ diventare il nuovo bitcoin.

Investire in questa nuova fase è una scienza seria che richiederà sempre piu’ competenze ed esperienza, per questo non puoi fare a meno degli “alert” dei nostri esperti…

CLICCA QUI PER SAPERNE DI PIU’!

 

 

 

 

 

6 commenti

  1. salvatore palmieri

    1 settimana fa  

    Sono interessato al vostro servizio. Gentilmente mi potete comunicare quali piattaforme dovrei utilizzare per l’acquisto degli strumenti che consigliate. Grazie


    • Admin

      1 settimana fa  

      nell’area riservata agli abbonati ci sono istruzioni dettagliate su questo. Non è un argomento che si puo’ esaurire in un commento qui.


  2. Andrea

    3 giorni fa  

    Ciao, il servizio a pagamento prevede una durata minima? (es. 6 mesi 3 mesi ecc.)?
    se per esempio dopo 3 mesi voglio uscire dal servizio é possibile?
    grazie


    • Admin

      3 giorni fa  

      nessuna durata minima. Si puo’ annullare l’abbonamento in qualsiasi momento.


  3. Andrea

    3 giorni fa  

    Grazie per la risposta! per l´abbonamento mensile posso pagare con paypal o devo avere la carta di credito? lo chiedo perché nelle condizioni di vendita é specificato ma quando provo ad acquistare il servizio, non compare la scelta fra abbonamento mensile o annuale. Grazie


    • Admin

      3 giorni fa  

      si puo’ pagare sia con paypal che con la carta


Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fiels are marked *

Accedi gratis al report «Guadagnare con le Criptovalute»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco
Iscriviti gratis alla Letter «Block Chain News»

Per triplicare il tuo investimento in pochi mesi con questa nuova tecnologia

NO SPAM! I tuoi dati sono al sicuro!

Questo campo è obbligatorio
Immettere un indirizzo e-mail valido
Spuntare questa casella per proseguire
Selezionare un valore dall'elenco